Il Consiglio di Stato (CdS) si è espresso: è vero che per i farmacisti è possibile partecipare al concorso di uno o massimo due Regioni (art. 11 del Decreto “Cresci Italia”) ma, nel caso questi risultassero vincitori in entrambe le graduatorie, dovranno compiere una scelta. Quindi no alla duplice assegnazione.

La delibera è avvenuta a seguito dell’esclusione dalla graduatoria della regione Puglia di due farmacisti già assegnatari di un’altra sede farmaceutica nel concorso straordinario di una diversa regione.

Ma questo è solo uno dei tanti contenziosi pendenti in molte delle regioni italiane che, si spera, verranno presto risolte, per non parlare poi dell’indecisione di molti vincitori di concorso ancora incerti sul se aprire la propria sede o meno.

 

Fonte: www.farmacista33.it

Leggi l’originale: http://www.farmacista33.it/concorso-straordinario-cds-no-a-duplice-assegnazione/politica-e-sanita/news–37625.html?word=concorso%20straordinario