Si blocca nuovamente in Campania la procedura per l’assegnazione delle sedi farmaceutiche. Anche in questo caso si tratta di un percorso che si è rivelato fin da subito travagliato.
Tornando al maggio 2015, il presidente della Regione di allora, Stefano Caldoro, con decreto 95/2015 aveva nominato una prima commissione esaminatrice del concorso straordinario, pochi giorni prima delle elezioni regionali che lo avrebbero visto uscire sconfitto. La commissione era stata poi revocata dal suo successore Vincenzo De Luca con decreto n.129 del 28 luglio 2015. Le ragioni di questa revoca da parte del presidente De Luca sono da ricercarsi prima di tutto nell’incompatibilità di uno dei componenti nominati che ne ha dato subito dovuta comunicazione, ritardando però l’insediamento della commissione; in secondo luogo perché le designazioni di Caldoro erano giunte “fuori tempo massimo”, ovvero nel periodo dei quarantacinque giorni antecedenti la data stabilita per l’elezione degli Organi regionali, quando gli organi di governo dispongono di “poteri attenuati, confacenti alla loro situazione di organi in scadenza, analoga, quanto a intensità di poteri, a quella degli organi legislativi in prorogatio”. A causa di tutto ciò De Luca aveva quindi revocato il decreto Caldoro e proceduto alla nomina di una nuova commissione, avvenuta nel febbraio 2016. I membri mancanti della commissione erano stati quindi nominati da De Luca nelle persone di: Giuseppe Cirino, docente di Farmacologia e Farmacoterapia presso l’Università di Napoli Federico II, in qualità di presidente della Commissione; Nicola D’Alterio, Dirigente dell’Uod Politica del Farmaco presso la Regione Campania, e Ugo Trama, Farmacista Dirigente presso l’Asl Napoli 1, in qualità di componenti della commissione. Della commissione esaminatrice facevano quindi parte un professore ordinario o associato con anzianità di insegnamento di almeno cinque anni in una delle materie di insegnamento di cui al D.P.C.M. 81/2011; due funzionari dirigenti o appartenenti alla carriera direttiva, dipendenti della Regione o della provincia autonoma, dei quali almeno uno farmacista; due farmacisti, di cui uno titolare di farmacia e uno esercente in farmacia aperta al pubblico, designati dall’Ordine provinciale dei farmacisti.

La svolta è avvenuta però quando il Tar Campania, con l’ordinanza dell’8 marzo 2016, ha accolto l’istanza di sospensione numero 386 del 2016, presentata dal presidente dell’Ordine dei Farmacisti di Napoli Vincenzo Santagada, che si è espresso contro il decreto di De Luca che aveva revocato la commissione designata nel 2015 dall’ex presidente regionale Caldoro. Il Tar ha fissato per il 19 luglio 2016 la trattazione di merito del ricorso con un’udienza pubblica. Fino a quella data l’atto di revoca e nomina di una nuova commissione da parte di De Luca dovrebbe risultare sospeso e privo di efficacia giuridica, anche perché la nomina della suddetta commissione non è mai stata pubblicata sul bollettino ufficiale della Regione e quindi ufficialmente non c’è ancora ed è priva di validità. Dopo l’ordinanza del Tar è di fatto quindi ancora in carica quella che fu nominata da Caldoro. In conclusione, a causa del fatto che alla designazione dei nuovi membri annunciata a febbraio 2016 da De Luca non sarebbe seguita la pubblicazione sul Burc, il Tar per questo ha accolto il ricorso, sospendendo al momento la nuova commissione e l’atto con il quale De Luca revocava la commissione scelta dalla precedente amministrazione regionale, rimandando così la decisione definitiva in merito a luglio. Si ferma così per il momento la procedura di assegnazione delle sedi farmaceutiche in Campania.

 

Fonti:
www.quotidianosanita.it; www.diariopartenopeo.it; www.rifday.it; www.farmaciavirtuale.it; www.farmacista33.it
Leggi gli originali:
http://www.quotidianosanita.it/lavoro-e-professioni/articolo.php?articolo_id=36447
http://www.diariopartenopeo.it/regione-campania-si-sblocca-il-concorso-farmacie-de-luca-nomina-commissione-esaminatrice/
http://www.rifday.it/2016/02/17/campania-si-sblocca-il-concorso-nominata-la-commissione-esaminatrice/
http://farmaciavirtuale.it/concorso-straordinario-campania-de-luca-nomina-membri-commissione-esaminatrice/
http://www.farmacista33.it/concorso-campania-e-puglia-accelerano-sentenza-tar-rallenta-lombardia/politica-e-sanita/news–34609.html
http://www.quotidianosanita.it/lavoro-e-professioni/articolo.php?articolo_id=37440
http://www.rifday.it/2016/03/14/concorso-farmacie-tar-campania-sospende-decreto-revoco-la-commissione/
http://farmaciavirtuale.it/concorso-farmacie-campania-il-tar-sospende-latto-con-cui-de-luca-revoco-la-commissione-di-caldoro/